Al campanaro b&b

Taurasi e la sua terra

Taurasi, la cui economia è retta soprattutto dall’agricoltura, è sicuramente uno dei più conosciuti comuni dell’Irpinia grazie al fatto di aver dato il proprio nome all’omonimo e celeberrimo vino DOCG.
Il circondario dell’abitato è caratterizzato dal paesaggio tipico dell’Irpinia centrale, attraversato dal fiume Calore che, grazie al suo scorrere, crea suggestivi e incontaminati angoli di vegetazione lussureggiante, meta di escursioni naturalistiche. Escursioni che richiamano visitatori sia dalla regione Campania che da quelle limitrofe, attirati anche dall’accoglienza della gente del posto e dall’enogastronomia caratteristica. Taurasi, difatti, si erge a centro vitivinicolo di primaria importanza per la regione e associa ai suoi famosi e premiati vini una cucina tipica, basata su tradizioni e territorio, che fa della pasta artigianale, dell’allevamento, dell’olio, delle noci nostrane i suoi punti di forza.
Ma Taurasi non è solo vino e gastronomia, è anche artigianato, con le sue lavorazioni in pietra, in ferro battuto, con l’arte del ricamo a tombolo e della ceramica; è architettura, con il suo affascinante centro storico dominato dal castello voluto dai Longobardi, antichi dominatori della zona, con i suoi palazzi medievali, con i suoi celebri portali in pietra; è storia con le sue origini sannite, le dominazioni romana e poi longobarda, il medioevo come feudo dei Filangieri, dei Carafa e dei Latilla.

Taurasi è religione e fede, attraverso gli itenerari che partono dal centro del paese, dalla Chiesa Collegiata di S. Marciano Vescovo (VII sec.), per raggiungere la Chiesa del SS. Rosario (1582), la Cappella di S. Rocco e S. Sebastiano, e quindi inoltrarsi verso gli altri luoghi di culto sparsi nella valle del Medio Calore (il Santuario di S. Ciriaco a Torre le Nocelle, la Chiesa di S. Maria Assunta e quella di S.Anna a Montemiletto, Chiesa Collegiata della SS. Annunziata a Pietradifusi).

Taurasi è folklore e tradizione. La Valle del Calore, nella quale la cittadina di Taurasi si inserisce e si amalgama, è caratterizzata da tutta una serie di manifestazioni, tra le quali spicca la rievocazione storica dell’assalto al castello della Leonessa di Montemiletto, che permettono di immergersi completamente nella tradizione e nella cultura locali; tra queste si segnalano la “Sagra delle castagne” nel mese di Ottobre a Montefusco, la “Sagra dell’uva e del vino” (in Settembre a Montemiletto), la “Sagra del fusillo e dell’aglianico” (agosto – Pietradefusi), la “sagra del Torrone” nel mese di novembre a Dentecane, “Sagra del Taurasi” (agosto – Taurasi), la “Sagra della Pizza chiena” (a Torre le Nocelle in Ottobre) e infine la “Sagra degli gnocchi e della carne alla brace” che rallegra le serate agostane del centro di Venticano.

Al campanaro b&b

E' il luogo dove ognuno può rifugiarsi dallo stress cittadino, dallo smog, dai rumori e dalle ansie quotidiane. E' la casa in campagna che avete sempre sognato, in paese lontano da tutto ma vicinissimo ai vostri desideri.